Posted on

Come diventare agricoltore

blog - come diventare agricoltore

Prendendo spunto dalla fotografia scattata dall’ultimo annuario dell’agricoltura italiana, vediamo come diventare agricoltore. L’annuario è pubblicato dal CREA, il Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria del Ministero delle politiche agricole, alimentari, forestali e turismo. Leggendo i numeri e considerando la nostra esperienza diretta, possiamo affermare con certezza che esistono tre possibilità per diventare agricoltore:

  • hai una azienda di famiglia già consolidata;
  • hai un consistente capitale personale;
  • hai aspettative di vita da barbone.

Tutte le varianti sono riconducibili a queste tre strade. Il resto sono solo cazzate.

Pubblicità ingannevoli

Ma allora tutte quelle pubblicità che decantano l’agricoltura come una delle migliori opportunità per i giovani? Sono solo cazzate. Idiozie di chi non conosce il settore e ne scrive per sentito dire. Propaganda opportunistica di chi ha interesse ad alimentare il proprio bacino di potenziali utenti (paganti) di servizi. Amenità di chi pretende di spiegare come diventare agricoltore tramite guide vendute online. Oppure, cazzate di chi sostiene teorie cazzare in tendenza new age o decrescita felice. Questa analisi non deriva da una nostra visione pessimistica ma dai numeri.

pubblicità ingannevole?
pubblicità ingannevole?

Qualche numero

L’annuario CREA si riferisce a dati 2017 ed elenca tanti numeri. Alcuni interessanti, altri meno. Ci dice, ad esempio, che il settore agricolo italiano è costituito per oltre il 50% da produzioni vegetali seguito dal comparto delle produzioni animali (30%). Parla di foreste, che sono aumentate di oltre 3 milioni di ettari negli ultimi 30 anni (con buona pace degli allarmisti ambientalisti da salotto). Numeri importanti che però, come questi ultimi ad esempio, non spiegano che i boschi avanzano perché aumentano le aree abbandonate. E se aumentano le aree abbandonate, soprattutto in montagna, un motivo ci sarà. Magari qualche correlazione importante anche sulle valutazioni su come diventare agricoltore? Eh sì, parecchie. Vediamo altri numeri.

Nel triennio 2015/17 le aziende agricole in Italia sono diminuite del 22,1%. E se la percentuale non dovesse essere chiara, significa che quasi un quarto delle aziende agricole ha chiuso. Però, in contro tendenza rispetto ai periodi precedenti, si registra un aumento del 1,4% della SAU (Superficie Agricola Utilizzata), che sfiora i 12,6 milioni di ettari. Questo significa accrescimento della dimensione aziendale che raggiunge così una media di 11 ettari.

coltivazioni intensive
coltivazioni intensive

Il report CREA evidenzia anche che la componente più dinamica del settore agricolo è rappresentata dall’aumento delle attività secondarie e di supporto all’agricoltura. Costituite principalmente dalle attività di trasformazione dei prodotti, dalla vendita diretta, dall’agriturismo e dalla produzione di energie rinnovabili. Rappresentano circa il 20% delle attività agricole ed hanno una crescita di oltre il 5%.

coltivazioni in serra
coltivazioni in serra

Ultima cosa, l’annuario evidenzia un generale miglioramento dei principali indicatori del commercio con l’estero di prodotti agro-alimentari. Aumentano del 5,7% le esportazioni grazie al riconoscimento dell’importanza del “Made in Italy”.

Il significato di questi numeri

Consideriamo solo alcuni indicatori principali. Le aziende diminuiscono, nonostante il passaggio generazionale, ma aumentano le dimensioni. Aumentano le attività di supporto all’agricoltura e le esportazioni. Cosa significa questo? Quello che abbiamo già spiegato nelle prime righe. Non puoi pensare di diventare agricoltore senza consistenti capitali oppure senza un consolidato background. Tralasciamo, per decenza, la terza possibilità.

automazione in agricoltura
automazione in agricoltura

Credi forse che sia possibile coltivare, trasformare, vendere e magari gestire attività correlate come un agriturismo senza adeguate strutture e personale? Lasciamo stare le attività come la produzione di energie rinnovabili che, ovviamente, sono alla portata solo di grosse aziende. Pensi che sia possibile sostenere una attività vendendo piccoli quantitativi di prodotti magari in mercatini o tramite rivenditori? Pensi che sia possibile cavalcare uno dei settori trainanti della crescita, l’esportazione, con produzioni minime e senza adeguate conoscenze? Oppure, ancora, pensi forse che sia possibile gestire a tempo perso una attività di vendita diretta online?

fonti alternative - biogas
fonti alternative – biogas

Scarica l’annuario

Se non ti fidi della nostra analisi e sei comunque interessato a diventare agricoltore, scarica l’annuario CREA e leggi bene numeri e parole. Fatti un business plan realistico e non lasciarti condizionare dall’entusiasmo o dalla già citate propaganda opportunistica. Come ha spiegato il presidente CREA, “il volume costituisce un fondamentale strumento di conoscenza che, grazie anche alla presenza dell’ISTAT, consente di avere un’approfondita lettura di insieme”. La pubblicazione, presentata il 19 gennaio 2019, si può scaricare in formato pdf dal sito CREA.

frutti di bosco Settimocielo
frutti di bosco Settimocielo

La nostra esperienza

La possibilità di diventare agricoltore esiste ancora, ovviamente. Però vanno fatte molte distinzioni ed attente valutazioni. Bisogna scegliere il settore più opportuno e bisogna capire come gestire l’attività considerando le dimensioni e l’impostazione che vogliamo darle. I capitali sono sempre necessari. Quindi non pensare nemmeno lontanamente di avviare l’attività senza adeguati investimenti. E non pensare che una piccola attività sia fattibile e, soprattutto, sinonimo di felicità o sostenibilità economica. Oggi serve ben altro e tutti i numeri lo dimostrano.

erbe officinali Settimocielo
erbe officinali Settimocielo

Se vuoi puoi anche approfittare delle nostre conoscenze e della nostra esperienza. Non vogliamo fare i tuttologi quindi ti possiamo parlare di agricoltura di montagna, quella che facciamo, non di altri settori del mondo agricolo. Contattaci o vieni a trovarci, possiamo organizzare diverse iniziative per fornirti informazioni oggettive che ti possono essere utili per valutare in modo concreto le possibilità di diventare agricoltore. Organizziamo diverse iniziative, da brevi visite a giornate formative. Possiamo anche offrirti il nostro supporto con incontri online. Ovviamente non lo facciamo gratuitamente perché dobbiamo pur mangiare. Però tra le nostre proposte puoi trovare sicuramente quello che fa per te. Abbiamo esperienze dirette anche nel settore marketing e vendita online. Insomma, guarda le nostre proposte e contattaci senza impegno per qualsiasi informazione.

zafferano Settimocielo
zafferano Settimocielo

Il progetto Settimocielo, di cui l’omonima azienda agricola rappresenta un tassello, è in fase di sviluppo da diverso tempo. Abbiamo fatto molta strada ma ne abbiamo ancora tanta di fronte a noi. Se ti interessa conoscere la nostra esperienza visita le altre pagine del nostro sito. Se pensi di vendere i tuoi prodotti online e vuoi evitare errori, contattaci, potremo sicuramente aiutarti.

Alberto Sangalli - Settimocielo
Alberto Sangalli – Settimocielo
Condividi e fai conoscere questa pagina ai tuoi amici
Posted on

Agriturismo Settimocielo

blog - settimocielo

L’agriturismo Settimocielo non esiste. Settimocielo è una azienda agricola di Camerata Cornello (BG) che non effettua attività agrituristica. Chiarito subito questo aspetto fondamentale, possiamo aggiungere che all’azienda agricola Settimocielo si organizzano visite, attività didattiche o iniziative particolari, anche completamente personalizzabili.

agriturismo settimocielo? No, azienda agricola
agriturismo settimocielo? No, azienda agricola

Cosa facciamo

All’azienda agricola Settimocielo coltiviamo frutta, frutti di bosco, zafferano, verdure ed erbe officinali biologiche che utilizziamo esclusivamente per la preparazione di prodotti disidratati. Al settimocielo non vengono allevati animali e la ricca fauna presente è costituita esclusivamente da animali selvatici (ad eccezione di alcuni gatti) che quindi non sono facilmente visibili.

Fatta quest’altra precisazione per chiarire ulteriormente che l’agriturismo Settimocielo non esiste, aggiungiamo che lunghe visite possono essere noiose per i più piccoli. Quindi, se vuoi venire a trovarci con dei bambini, tienilo in considerazione. Non organizziamo attività in stile fattoria didattica dove i bambini possono cimentarsi in attività ludico-formative. Possono partecipare alla raccolta dei piccoli frutti però consigliamo una età minima di 6/7 anni. In conclusione, niente “agriturismo Settimocielo” ma “azienda agricola Settimocielo”.

agriturismo settimocielo? No, azienda agricola
agriturismo settimocielo? No, azienda agricola

Cos’è l’agriturismo

Al giorno d’oggi, complice molta disinformazione, pochi sanno cos’è veramente un agriturismo. Sintetizzando, la legge sancisce che: per attività agrituristiche si intendono le attività’ di ricezione e ospitalità esercitate dagli imprenditori agricoli, attraverso l’utilizzazione della propria azienda in rapporto di connessione con le attività di coltivazione del fondo, di silvicoltura e di allevamento di animali. Rientrano tra le attività agrituristiche anche l’ospitalità, esercitata in alloggi o altre sistemazioni. L’attività agrituristica permette di somministrare pasti e bevande costituiti prevalentemente da prodotti propri e da prodotti di aziende agricole della zona.

Esistono precisi vincoli, rapportati alle dimensioni dell’attività agricola, riguardo al numero di pasti che possono essere serviti così come al numero di posti letto. Possono essere utilizzati per attività agrituristiche tutti gli immobili rurali già esistenti facenti parte dell’azienda agricola. E ci fermiamo qui visto che l’agriturismo Settimocielo non esiste.

agriturismo settimocielo? No, azienda agricola
agriturismo settimocielo? No, azienda agricola

Notato niente di strano?

Quindi, appurato che per legge l’attività agrituristica può essere svolta solo in connessione con l’azienda agricola non hai mai notato niente di strano in Italia? Ti è mai capitato di vedere certi bellissimi ed enormi complessi dotati di tutti i comfort, capaci di ospitare centinaia di persone, che utilizzano la denominazione “agriturismo”? Sicuramente ne avrai visti e visitati, e sarai stato anche bene. Però non ti è mai venuto il dubbio che possa trattarsi di furbetti che vogliono approfittare di un trattamento fiscale agevolato riservato ai veri agriturismo?

Vieni al Settimocielo

Vieni a trovarci: anche se non siamo l’agriturismo Settimocielo ti possiamo offrire molte cose interessanti.

agriturismo settimocielo? No, azienda agricola
agriturismo settimocielo? No, azienda agricola
Condividi e fai conoscere questa pagina ai tuoi amici
Posted on

settimo cielo Camerata Cornello

blog - settimocielo

Molto probabilmente sei arrivato su questa pagina cercando “settimo cielo camerata cornello” quindi qualcosa di noi già conosci. Facciamo allora un breve riassunto spiegando chi siamo e cosa facciamo così ti puoi fare un’idea completa.

settimo cielo? No, Settimocielo
settimo cielo? No, Settimocielo

Il nostro nome

La nostra azienda agricola si chiama Settimocielo, tutto attaccato, perché è il nostro marchio registrato. I motori di ricerca tendono ad indicizzare le due parole separatamente perché di solito si usano separate. Perciò è normale che molti cerchino settimo cielo camerata cornello.

Settimocielo
Settimocielo

Chi siamo

Come puoi vedere dalla pagina specifica di questo sito, Settimocielo è una azienda agricola di Camerata Cornello, piccolo paese della Valle Brembana, in provincia di Bergamo. L’azienda è stata creata nel 2009 da Alberto Sangalli.

Settimocielo - Cornello dei Tasso
Settimocielo – Cornello dei Tasso

Cosa facciamo

All’azienda agricola Settimocielo (settimo cielo camerata cornello) coltiviamo principalmente frutti di bosco, erbe officinali e zafferano. Tutte le nostre coltivazioni sono biologiche. Il raccolto viene trasformato in prodotti disidratati particolari che puoi vedere ed acquistare, oltre che in azienda, anche sul nostro shop online.

I nostri prodotti

Con la nostra frutta e verdura non facciamo confetture, succhi, salse ma solo disidratati particolari. Tutti i disidratati Settimocielo (o se preferisci continuare a chiamarci settimo cielo camerata cornello va bene lo stesso) sono preparati da sempre a bassa temperatura per conservare tutte le proprietà della frutta fresca. Non contengono zuccheri aggiunti, conservanti o aromi.

Settimocielo, alcuni prodotti
Settimocielo, alcuni prodotti

Cosa NON facciamo

Non abbiamo una attività agrituristica ma puoi venirci a trovare approfittando delle diverse iniziative, anche personalizzate, che organizziamo. Siamo in una zona conosciuta per i suoi formaggi ma noi non ne produciamo. Non abbiamo animali ad eccezione di diversi gatti. Non vendiamo online frutta o verdura fresca ma se vieni a trovarci puoi acquistare i prodotti freschi che preferisci raccogliendoli direttamente.

Settimocielo non alleva animali
Settimocielo non alleva animali

Quindi…

Se questa presentazione sintetica ti è sembrata utile e vuoi approfondire, visita le altre pagine del nostro sito ed il nostro blog. Puoi scoprire tante cose interessanti anche attraverso i nostri video. Se vuoi conoscere altri dettagli ed approfittare di iniziative e promozioni periodiche riservate ad un limitato gruppo di amici, segui le nostre news.

Infine

Se hai qualche dubbio, ti interessano prodotti o iniziative personalizzati, se sei uno chef o se vuoi ricevere prodotti gratuiti da promuovere o per qualsiasi altra domanda o curiosità, contattaci o vieni a trovarci all’azienda agricola settimo cielo camerata cornello ;-).

inverno dalle finestre Settimocielo
inverno dalle finestre Settimocielo

Condividi e fai conoscere questa pagina ai tuoi amici
Posted on

Settimocielo

blog - settimocielo

L’azienda agricola Settimocielo è nata nel 2009 per sviluppare un progetto di Alberto Sangalli orientato alla realizzazione di prodotti disidratati naturali ed innovativi. L’azienda si trova a Camerata Cornello, paesino della Valle Brembana, caratterizzato da borghi storici. Settimocielo dista circa 35 chilometri da Bergamo ed 80 dal centro di Milano. L’azienda si trova a 800 metri di altitudine, in una zona ancora abbastanza incontaminata. Gode di una posizione con microclima e terreno particolarmente adatto alla coltivazione dei frutti di bosco.

Nei primi anni l’attività dell’azienda agricola Settimocielo si è concentrata sulla sistemazione del terreno per trasformare quello che era in origine un pascolo, ormai quasi completamente abbandonato ed invaso da rovi, in una coltivazione di frutti di bosco. Sono stati realizzati terrazzamenti, sentieri per l’accesso alle diverse zone,impianti di irrigazione e sono stati impiantati i primi frutteti che comprendevano circa 2000 piantine di frutti di bosco.

Sviluppo dell’attività

Successivamente è iniziata la realizzazione delle nuove strutture per l’attività agricola Settimocielo con il nuovo laboratorio per la trasformazione dei prodotti.Contemporaneamente è iniziata l’attività di studio e di sperimentazione sui prodotti disidratati in sfoglie che, dal 2014, hanno costituito una linea di prodotti molto articolata. Grazie alla collaborazione con il Dipartimento di Scienze Molecolari Agroalimentari dell’Università degli Studi di Milano, ai test effettuati ed alla risposta del mercato ai primi prodotti commercializzati, Settimocielo ha acquisito un vasto know-how tutt’ora in fase di arricchimento. In questa fase si è ottenuta la certificazione biologica per tutte le coltivazioni.

Le coltivazioni

Attualmente le coltivazioni di frutti di bosco bio sono costituite da lamponi, mirtilli, more, ribes, uva spina, fragole e goji. Si coltivano poi mele, pere, prugne ciliegie, albicocche, kaki, fichi. Tra le coltivazioni spontanee presenti sul terreno, si utilizzano noci,castagne e rosa canina. Si coltiva poi Topinambur, rabarbaro, rafano, menta, melissa, rosmarino, salvia, timo, lavanda, ruta e levistico.

Perché frutta e verdura disidratata

Perché abbiamo scelto di trasformare tutte le materie prima Settimocielo in disidratati? La disidratazione è la forma di conservazione più antica e naturale utilizzata dall’uomo e non richiede l’aggiunta di zucchero o conservanti. Inoltre, la lavorazione a bassa temperatura utilizzata da Settimocielo, mantiene il più possibile inalterate le proprietà della frutta, comprese le vitamine che vengono danneggiate da altri metodi di lavorazione.

Condividi e fai conoscere questa pagina ai tuoi amici