Settimocielo 2.0

Il progetto Settimocielo è nato nel 2009 con lo scopo di sviluppare iniziative nel settore agricolo esplorando settori innovativi, effettuando ricerche e sperimentazioni in ambiti ad alto potenziale di crescita e sfruttando tutte le potenzialità del e-commerce per posizionarsi sul mercato mondiale. Il progetto Settimocielo ha un approccio estremamente pragmatico ai fini della crescita occupazionale ed al recupero di aree scarsamente produttive quindi, più in generale, a un reale contrasto del problema delle spopolamento di aree montane.

L'Azienda Agricola Settimocielo, primo tassello dell'omonimo progetto, è nata nel 2009, a Camerata Cornello in Valle Brembana (BG), con obbiettivo la coltivazione di frutta, piccoli frutti ed erbe officinali da trasformare in prodotti disidratati innovativi. Dal 2016 è nata una collaborazione con l'Azienda Agricola l'Orizzonte che, utilizzando parte dei terreni Settimocielo, ha ampliato la coltivazione e sperimentazione sulle erbe officinali ed ha iniziato la coltivazione di zafferano. Entrambe le aziende sono certificate bio.

Ad oggi, verificate le potenzialità della zona ed acquisita una profonda conoscenza nella coltivazione e trasformazione dei prodotti, consolidate le collaborazioni scientifiche esterne e verificato l'interesse generale, il progetto Settimocielo viene sviluppato e proposto a livello istituzionale e presentato a tutti i soggetti che, a vario titolo, possono contribuirne allo sviluppo, beneficiando di diverse forme di collaborazione.

Le attività del progetto Settimocielo sono orientate sulle seguenti linee guida:

  1. applicazione dei risultati dell'esperienza diretta e delle più avanzate ricerche agronomiche su specifiche coltivazione di montagna e sui terreni della Valle Brembana;
  2. sviluppo di sinergie, collaborazioni e reti di imprese, per la creazione di nuovi posti di lavoro con un orientamento imprenditoriale e non assistenziale/collettivistico;
  3. realizzazione di stage, tirocini e collaborazioni per momenti di formazione con orientamento pratico, tesi di laurea e borse di studio;
  4. collaborazioni con enti formativi per lo studio e la sperimentazione di nuovi prodotti e per la ricerca dei modi più innovativi per prepararli e proporli al consumo;
  5. studio e utilizzo delle risorse locali rinnovabili e recupero aree incolte;
  6. formazione pratica post-scolastica nei settori gestione aziendale, marketing, internazionalizzazione dei prodotti;
  7. sviluppo di collaborazioni per la realizzazione di attrezzature per le coltivazioni frutticole di montagna, per l'automazione, per il monitoraggio e per la trasformazione delle materie prime;
  8. Divulgazione del know-how acquisito attraverso diversi canali accessibili a tutti i partecipanti al progetto.

Il progetto Settimocielo contribuisce, di conseguenza, alla crescita ed alla consapevolezza di una nuova ed evoluta cultura di settori specifici dell'agricoltura di montagna, alla valorizzazione del territorio, alla creazione di nuovi posti di lavoro e allo sviluppo di nuove tecnologie. Tutto questo anche attraverso il coinvolgimento di enti, istituzioni, università ed aziende pubbliche e private.

Cosa offriamo

Il progetto Settimocielo si avvale della collaborazione di tecnici ed esperti dei vari settori ed è quindi in grado di offrire da subito una serie di collaborazioni e servizi sinteticamente riassumibili come segue:

  1. Ai giovani che terminano i percorsi scolastici, la possibilità di avviare immediatamente una loro attività imprenditoriale, offrendo collaborazioni e servizi di diverso tipo e livello, dalla progettazione fino alla fornitura di frutteti “chiavi in mano” a costo zero.
  2. A tutti i piccoli agricoltori ed ai nuovi imprenditori agricoli della zona, la possibilità di utilizzare il laboratorio di trasformazione Settimocielo per tutte le lavorazioni previste dal progetto, al fine di evitare investimenti multipli in attrezzature tecnologicamente avanzate, non economicamente sostenibili dai piccoli imprenditori.
  3. A tutti gli aderenti al progetto, collaborazioni per l'accesso e la gestione pratica dei vari sistemi e-commerce nonché per l'utilizzo dell'esistente e-commerce Settimocielo e per la realizzazione di tutte le attività di marketing online.
  4. A tutti gli interessati, la possibilità di conoscere e sfruttare le modalità per l'internazionalizzazione dei prodotti, in collaborazione con enti esterni o attraverso l'e-commerce Settimocielo.
  5. A tutti gli interessati, la possibilità di partecipare alla gestione di uno street food vehicle ovvero di proporre i propri prodotti in vendita attraverso tale veicolo gestito da Settimocielo, itinerante nelle principali città.
  6. A tutti gli aderenti al progetto la possibilità di analizzare nuove opportunità grazie alla collaborazione di esperti dei diversi settori nonché di effettuare test e valutazioni pratiche sfruttando propri terreni o quelli di proprietà Settimocielo.
  7. A tutti gli interessati la possibilità di utilizzare attrezzature avanzate e/o automatizzate gestite da Settimocielo per le gestioni agronomiche dei terreni, delle coltivazioni e per specifiche lavorazioni.

Cosa cerchiamo

Il progetto Settimocielo è da considerarsi in continuo sviluppo ed adattamento, anche in considerazione di nuove proposte ed idee che possono provenire da soggetti esterni. Nella fase attuale di sviluppo si ricercano i seguenti sostegni:

  1. Collaborazioni con il sistema scolastico e tutti gli enti formativi interessati a sviluppare specifici programmi secondo le linee guida del progetto.
  2. Collaborazione con le amministrazioni locali ed enti pubblici per la diffusione della conoscenza del progetto nonché per l'individuazione di zone e/o risorse utili agli scopi dello stesso e per qualsiasi tipo di sostegno possano fornire ai neoimprenditori che intendono farne parte.
  3. Collaborazione con finanziatori, investitori enti e sistema creditizio per il reperimento delle risorse necessarie allo sviluppo del progetto.
  4. Collaborazioni con tutti i media interessati a far conosce adeguatamente al grande pubblico il progetto, le sue potenzialità e gli innumerevoli posti di lavoro destinato a creare.

Conclusioni

Il progetto Settimocielo 2.0 è una realtà consolidata e non una startup destinata a scomparire come avviene per la stragrande maggioranza delle iniziative basate esclusivamente su progetti teorici. L'obbiettivo non è quello di avviare una nuova iniziativa fumosa e senza applicazioni e ricadute pratiche positive immediate. Non si fanno chiacchiere sul recupero di aree montane destinate allo spopolamento, sull'imprenditoria giovanile e, più in generale sui tanti “si potrebbe fare”. Le aziende e le persone che fanno già parte del progetto sono impegnate giornalmente su attività concrete già apprezzate da molti. La possibilità di espandere la rete di collaborazioni e creare subito nuovi posti di lavoro ed un gruppo con attività notevolmente remunerative non è una utopia ma un fatto reale. La volontà di arrivare in tempi brevi alla creazione di nuove strutture, sinergie ed iniziative in grado di far conosce ed apprezzare nuovi prodotti “made in Valle Brembana” a livello globale è un obbiettivo raggiungibile in tempi brevi. Serve però la collaborazione di tutti quanti, a vario titolo, sono veramente interessati ad uno sviluppo economico dell'area.

RIMANI IN CONTATTO CON NOI