Posted on

La frutta disidratata fa ingrassare?

Molti recenti autorevoli studi (non fuffa da siti acchiappa click) confermano che la frutta secca o disidratata di qualità non ha niente da invidiare alla frutta fresca. E allora perché qualcuno sostiene che la frutta disidratata fa ingrassare? Semplice, perché chi sostiene queste non conosce ciò di cui parla oppure fa confusione sulle dosi. O ancora, prende in considerazione esclusivamente frutta secca a guscio oppure frutta disidratata in modo industriale con aggiunta di dolcificanti, conservanti ed altro.

la frutta disidratata fa ingrassare?
la frutta disidratata fa ingrassare?

Disidratare in modo naturale, a freddo, come facciamo noi di Settimocielo, significa togliere l’acqua dalla frutta fresca senza aggiungere conservanti, zuccheri ed altro Questo porta ad una concentrazione delle sostanze nutritive quindi il fabbisogno quotidiano si riduce sensibilmente. Non possiamo quindi paragonare 100 grammi di frutta fresca con 100 grammi di disidratato naturale. Dobbiamo invece paragonarli con 10 grammi di disidratato che è il quantitativo che si ottiene disidratando 100 grammi di frutta fresca. Per questo si può affermare con certezza che la frutta disidratata fa ingrassare solo se consumata in dosi eccessive paragonabili a quelle della frutta fresca. E fa ingrassare anche la frutta disidratata in modo industriale, lavorata ad alte temperature con l’aggiunta di sostanze oleose, dolcificanti ed additivi vari.

frutta disidratata lipidica
frutta disidratata lipidica

Conosci davvero la frutta disidratata?

Facciamo subito chiarezza sulle due grandi famiglie di frutta disidratata (quella che solitamente viene chiamata frutta secca). Esiste la frutta lipidica e la frutta glucidica. Alla prima famiglia appartengono frutti oleosi ricchi di grassi e poveri di zuccheri come le noci, le arachidi o le mandorle. Alla seconda famiglia appartengono invece i frutti poveri di grassi e ricchi di zuccheri come mele, fichi, prugne, albicocche. A questa categoria appartengono anche i frutti di bosco come quelli che coltiviamo al Settimocielo. In realtà i frutti di bosco disidratati hanno un contenuto di zucchero limitato e sono piuttosto ricchi di minerali e vitamine.

frutta disidratata glucidica
frutta disidratata glucidica

La presenza di vitamine nella frutta disidratata non va data per scontata. La lavorazione ad alta temperatura a cui sono sottoposti tutti i prodotti industriali riduce infatti in modo sensibile il contenuto di vitamine. Soprattutto le vitamine termolabili come la vitamina C. Quindi, sempre per rispondere alla domanda iniziale se la frutta disidratata fa ingrassare, bisogna fare le distinzioni di cui sopra. Per rispondere invece alla domanda se la frutta disidratata fa bene, bisogna considerare i metodi di lavorazione (e quindi escludere praticamente tutti i prodotti industriali, barrette incluse). Come ampiamente accertato da studi scientifici, solo la frutta disidratata a freddo come quella di nostra produzione, è salutare.

frutta disidratata lavorazione industriale
frutta disidratata lavorazione industriale

Esistono differenze enormi tra la frutta disidratata e conoscerne le specifiche proprietà è basilare per scegliere quella più adatta alla propria dieta. Parlando quindi di prodotti di qualità, lavorati a freddo, privi di conservanti o dolcificanti, si può affermare con certezza che la frutta disidratata non fa ingrassare.

frutta disidratata Settimocielo
frutta disidratata Settimocielo

Condividi e fai conoscere questa pagina ai tuoi amici