Posted on

Frutta disidratata

Tante volte ci sentiamo chiedere se la frutta disidratata, la frutta essiccata e la frutta secca sono la stessa cosa. Sì, lo sono. La disidratazione è un procedimento di conservazione che rimuove l’acqua contenuta in un alimento. Possiamo prendere dei pomodori, farli essiccare al sole ed avremo dei pomodori disidratati anche se solitamente li chiamiamo pomodori secchi. Nello stesso modo possiamo lavorare quasi tutti i tipi di frutta ed ottenere frutta disidratata. Stesso discorso per la verdura.

frutta disidratata

Le origini

Tutti sanno che gli alimenti freschi devono essere conservati adeguatamente per evitarne il deperimento. Il tempo di esposizione alla luce, alla temperatura ambientale ed all’ossigeno determina una progressiva perdita delle proprietà organolettiche e nutrizionali. I vari processi chimici e fisici che avvengono al loro interno ne compromettono, oltre che le proprietà organolettiche e nutrizionali, anche la salubrità a causa di patogeni e tossine che si sviluppano.

L’uomo, fin dalle origini, ha sempre dovuto fare i conti con questa situazione anche se non ne comprendeva i meccanismi specifici. La disidratazione è il metodo più antico di conservazione e, va da se, anche il più naturale perché non prevede l’aggiunta di conservanti. Si pensa che la disidratazione sia nata osservando il comportamento dei frutti che rimanevano attaccati agli alberi, appassendo ma rimanendo commestibili. Insomma, la prima frutta disidratata è nata per caso. Successivamente l’uomo ha scoperto anche altri metodi di conservazione come l’affumicamento e la fermentazione. Successivamente, a partire dai primi anni del 1900, si sono sviluppati processi industriali con l’ausilio di conservanti, gas ad elevata temperatura, radiazioni, calore ed altro.

Disidratazione e liofilizzazione

Nei processi di disidratazione la rimozione dell’acqua da un alimento avviene per evaporazione. Esistono diversi metodi di disidratazione: quelli industriali, quasi sempre rapidi ad alta temperatura con aggiunta di conservanti e quelli a freddo, come facciamo al Settimocielo. La nostra lavorazione viene fatta a temperature non superiori a 40 gradi, senza aggiungere zucchero o conservanti. In questo modo riusciamo a conservare quasi tutte le proprietà benefiche della frutta fresca. La disidratazione non elimina completamente l’acqua (l’umidità residua dei nostri prodotti è intorno al 8%) ma crea comunque un ambiente molto asciutto. Questo blocca o rallenta enormemente il processo di degradazione dell’alimento. La frutta disidratata Settimocielo si consuma direttamente, senza bisogno di reidratazione.

La liofilizzazione, conosciuta anche come crio essiccamento, è un procedimento che richiede attrezzature particolari e molto costose. La materia prima viene inserita in una camera sottovuoto, surgelata e poi riscaldata ad alta temperatura molto rapidamente. In questo modo l’acqua passa dallo stato solido (ghiaccio) allo stato gassoso (vapore) senza passare per lo stato liquido. Tutto il procedimento è chiamato liofilizzazione. Con questa tecnica si ottengono prodotti generalmente polverizzati che hanno bisogno di reidratazione per essere consumati.

Proprietà della frutta disidratata

Il tipo di lavorazione a cui può essere sottoposta la frutta ne determina la qualità finale. In molti casi, la frutta disidratata contiene molti conservanti e poche vere proprietà nutrizionali a causa della lavorazione a temperature che danneggiano diverse vitamine. Quindi, se vuoi essere sicuro che la frutta disidratata che stai comprando sia buona, salutare e nutriente, accertati dei procedimenti che ha subito. Non sempre questa verifica è facile ma, comprando prodotti di origine sicura e sfruttando la filiera corta, puoi avere buone garanzie. Non dimenticare poi che la frutta disidratata, oltre ad essere un alimento pratico, è anche molto energetico perché è un concentrato di vitamine, minerali e fibre. Quindi va consumato in quantitativi molto più limitati rispetto al prodotto fresco. Per farti un esempio, se consumi 20 grammi di frutta disidratata Settimocielo, assumi quasi interamente le proprietà di 200 grammi di frutta fresca.

frutta disidratata
Condividi e fai conoscere questa pagina ai tuoi amici